Sito in costruzione

La possibilità di utilizzare la luce visibile (VL) per le comunicazioni digitali rappresenta una delle ricerche più promettenti e dirompenti per la Internet of things (IoT), con una vasta gamma di applicazioni come la comunicazione ad alto data-rate, localizzazione pedestre e veicolare, segnalazione veicolo-veicolo e veicolo-infrastruttura. L’interesse suscitato dalle comunicazioni VL (VLC) è attribuito al loro potenziale di integrarsi con comunicazioni in radiofrequenza classiche (RFC) per risolvere il problema della disponibilità di spettro nelle reti di accesso radio. Lo sviluppo della tecnologia VLC porterà la possibilità di integrare le stazioni base cellulari e punti di accesso Wi-Fi con lampadine intelligenti, per aumentare la disponibilità del servizio per le comunicazioni ad alto data-rate e le reti massive di dispositivi a basso data-rate, come richiesto da crowdsourcing, IoT, e la logistica automatica.

Rispetto alle Wi-Fi, le reti Li-Fi hanno caratteristiche interessanti, come la disponibilità di uno spettro enorme senza licenza (~ 10.000 volte la banda dell’attuale Wi-Fi), immunità alle interferenze RF, l’assenza di rischi per la salute, e una maggiore sicurezza. Li-Fi può pertanto integrare le reti Wi-Fi per fornire una copertura completa dato il basso costo della tecnologia VLC e il basso consumo energetico.

Il laboratorio VisiCoRe è costituito da due organi dell’Università di Firenze, il Dip. di Ingegneria dell’Informazione (DINFO) e il Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non Lineare (LENS). Gli altri partner sono: l’Istituto Nazione di Ottica del CNR, lo CNIT e il PIN scrl. Partner ulteriori, anche industriali, si potranno aggiungere in seguito.

Contatti

Prof. Lorenzo Mucchi, lorenzo.mucchi@unifi.it 055 2758539

Prof. Francesco Cataliotti, fsc@lens.unifi.it 055 4572478